Come vanno le vendite del libro “Tirati su, sei un budda anche tu”?

Copertina di Tirati su, sei un budda anche tu (di Pietro Provenzano) in versione cartacea

Copertina della versione cartacea del libro “Tirati su, sei un budda anche tu”

A coloro che in questi giorni mi stanno scrivendo per chiedermi come vanno le vendite del mio libro “Tirati su, sei un budda anche tu, rispondo che… vanno!

Non importa come, l’importante è che vadano avanti. Questo non è un libro concepito per mettersi a correre e scalare le classifiche dei best-sellers, o vincere premi letterari. Non è come il vino pregiato di un’epica annata. Però è un vino sincero. Io non sono uno scrittore professionista. Altrimenti, non avrei scelto di devolvere il ricavato delle vendite ad un orfanotrofio, come già riportato nel mio precedente post. Ho la fortuna di potermi guadagnare da vivere con un altro lavoro, che oltretutto mi piace molto.

“Tirati su, sei un budda anche tu” è un libro pensato sognato per camminare lentamente, senza fretta. Passare di mano in mano, entrare nelle case delle persone, sui tram, o nella metro, in silenzio e con discrezione. Il sogno è che incominci a farlo da solo: oramai, non mi appartiene più e vorrei che fosse in grado di procedere in giro con le sue sole forze. So che non sarà un percorso facile per lui, perché non ha alle spalle grandi case editrici e società di marketing pronte a sponsorizzarlo per pomparne le vendite, ma non importa. Tutto ciò che riuscirà a raccogliere con le sue esili gambine sarà comunque un dono prezioso per il Metta Center.

Sono un sognatore? Beh sì, perché no? 😉

Comunque, grazie per il vostro interessamento. E grazie anche a tutti coloro i quali, in questi giorni, dopo avere letto il libro, stanno cercando di contattarmi per ringraziarmi a loro volta, per congratularsi con me, via WhazApp, via e-mail, o al telefono. Grazie di cuore, davvero. Io cerco di rispondere a tutti e lo faccio volentieri, anche se non sempre è facile, a causa del fuso orario differente. Però una richiesta – importante – ve la voglio fare: se potete, se avete cinque minuti, oltre a scrivermi o chiamarmi in privato per manifestarmi i vostri commossi (e commoventi) attestati di stima (ripeto che mi fa piacere, eh!), scrivete piuttosto una recensione sul sito di Amazon.it, in cui mi raccontate cosa vi è piaciuto del libro e perché. Lo potete fare anche in forma anonima. In questo modo, aiuterete direttamente il libro – non me – a diffondersi tra la gente.

Bastano due righe.

Grazie a chi già ne ha scritta qualcuna: anche se non vi conosco, sono meravigliose.

E grazie ancora a tutti!

P.P.

3 pensieri su “Come vanno le vendite del libro “Tirati su, sei un budda anche tu”?

  1. Pingback: Una (video)telefonata accorcia la giornata | Provenzano's Blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...